Paradigma Mobile/ Locative

La comunicazione mobile rappresenta una vera e propria risorsa oltre che una rivoluzione. Ognuno di noi conosce la valenza che oggigiorno assumono i dispositivi mobili: da un lato, sono oggetti che ci permettono di comunicare con il resto del mondo e dall’altro, ci consentono di stabilire il nostro posizionamento fisico.

Proprio in questo scenario interattività, distribuzione mirata di contenuti mediatici e tracciamento del fruitore in mobilità all’interno del contesto urbano, giocano un ruolo basilare per arrivare a concepire gli spazi reali come vere e proprie letture, testi.

Ogni giorno, senza accorgercene, tracciamo ininterrottamente i nostri continui spostamenti, che verranno letti dai sistemi di rilevazione, costruendo una potente intreccio di dati e informazioni che lega ormai produttori, consumatori, media digitali e spazi urbani mediatizzati. Siamo quindi continuamente mappati e controllati attraverso i nostri dispositivi? La risposta è “sì”.

Per questo possiamo affermare che la tematica relativa al mobile è ormai connesso con il locative, ovvero con quel paradigma comunicativo e mediatico in cui il posizionamento fisico degli utenti si trasforma in un parametro di assoluta importanza: “dove ci troviamo?“. Grazie alla geolocalizzazione, infatti, i player mediatici sono in grado, ad esempio, di targettizzare le loro offerte commerciali con maggiore precisione.

Viviamo ormai in uno scenario in cui spazio e tecnologia sono estremamente connessi tra loro.
La tecnologia si estende sempre di più in ogni campo dell’esperienza e diventa a sua volta mobile, pervasiva e invisibile provocando un forte impatto sui rapporti interpersonali.

Possiamo parlare, dunque, di un vero e proprio processo di “domesticazione” come condizione necessaria per un collocamento della tecnologia nell’orizzonte sociale e culturale delle persone?

Elisa Cavagnini


Elisa Cavagnini è una giovane torinese nata il 22 agosto 1992. Dopo aver conseguito la maturità scientifica, si è iscritta all’Università degli Studi di Torino dove ha studiato Comunicazione e attualmente sta per conseguire il titolo di studio. Si descrive come una persona creativa e
curiosa, amante dei particolari e della semplicità. Tra le sue più grandi passioni ritroviamo la comunicazione e la musica.

Chiudi il menu